CURRICULUM

FRANCESCO  BOCCIA

( Biografia )

 

  • Francesco Boccia nasce a Napoli il 21 giugno 1977 muove i suoi primi passi nel mondo della musica leggera partecipando a 7 anni allo Zecchino d’Oro , studiando pianoforte e a soli 9 anni partecipa al coro del brano “Ehi mà “ di Gino Paoli.

 

  •    A 18 anni si diploma e partecipa come protagonista all’edizione 1996 di “Domenica In” condotta da Mara Venier.

 

  •    Si dedica con passione alla composizione di canzoni pubblicando due singoli di grande    riscontro radiofonico “ Come se fossi un angelo” e “ Ti mangerei “, partecipa ad un CD di beneficenza “ Un onda nel mare “, progetto a cui aderirono Peppino di Capri , Enzo Gragnianiello , Gigi D’alessio, Tullio De Piscopo, Sal Da Vinci, Gianluigi di Franco, Irene Fargo e molti altri artisti.

 

  •   Nel 2001 fa il suo grande salto di qualità, in coppia con la quindicenne Giada Caliendo si tuffa nella grande kermesse Sanremese cantando un brano dal titolo “Turuturu” di cui è l’autore del testo e della musica. Al Festival il brano riscontra subito il favore del pubblico aggiudicandosi il terzo posto ma arrivando primo nella classifica decretata dalle giurie popolari Italiane e straniere.

 

  •   Il brano sanremese scala i primi posti delle classifiche e così la Sugar di Caterina Caselli pubblica il primo album di Francesco, arrangiato da Adriano Pennino dal titolo  “Turuturu”.

 

  •   Esce il singolo “Amo le ragazze”, un brano molto gettonato dai network radiofonici e televisivi insieme al video, un cortometraggio girato dal regista cinematografico Luca Guadagnino con la partecipazione dell’attrice Chiara Conti.

 

  •   L’estate 2001 lo vede come supporter al Tour di Gigi D’Alessio.

 

  •   Nel 2002 partecipa allo spettacolo condotto da Mike Bongiorno “Viva Napoli” riscuotendo consensi positivi dalla stampa, cantando due canzoni in vernacolo come “Malafemmena” e “ ’A città ‘e Pulecenella ”, la seconda interpretata in coppia con Loretta Goggi.

 

  •   In Brasile la cover del brano “Turuturu” è nei primi posti delle classifiche e ad oggi supera 1.000.000 di copie vendute.

 

  •   Il 2003 segna due momenti importanti: partecipa all’edizione 2003 del programma Rai “La vita in diretta” condotto da Michele Cucuzza trasmesso da San Remo e viene contattato dalla Grundy Production per interpretare il ruolo di Bruno Bertaggia nella fortunata serie de “La Squadra” in onda su Rai3.

 

  • Estate 2005:  il nuovo singolo dal titolo “Credo”, un viaggio dentro il suo diario tra i ritagli di storie vissute d’amore e di amicizia ma con lo sguardo fisso intorno al mondo cantando la speranza per un futuro migliore, vince il FestivalShow 2005 presentato da Elenoire Casalegno e Omar Pedrini.

 

  • Francesco viene contattato dalla Ballandi Production per partecipare alla trasmissione televisiva “L’anno che verrà” condotta da Carlo Conti e trasmessa in diretta su Raiuno per festeggiare il Capodanno Italiano 2006.

 

  • Giugno 2006: La versione spagnola di”Turu turu” diventa una hit in Spagna cantata dalla star latina Gisela e scala le classifiche radiofoniche entrando nella top ten.

 

  • Francesco pubblica il suo nuovo singolo “Quando si vive un amore” già in rotazione su tutte le emittenti radiofoniche italiane ed inizia il tour estivo 2006.

 

  • Gennaio 2007: Francesco entra nel cast di “Stile Libero Max” condotto da Max Giusti in onda su Rai2 e la canzone “Cucciolo” ,di cui è l’autore, diventa la sigla e il tormentone del programma.

 

  • 2008/2009 – inizia l’avventura “Francesco Boccia canta Battisti” uno spettacolo esilarante e suggestivo che unisce tutte le generazioni in un remake di tutte le più belle canzoni di Lucio Battisti dirette e cantate da Francesco Boccia e la sua band…in tour in tutte le piazze e teatri d’Italia.

 

  • 2009/2011 – Francesco viene ingaggiato dal regista e autore Antonio Prestieri e con la compagnia Teatro Intero Proprio mettono in scena “Linea Piatta”, “Se per assurdo”, “Tutti p(a)ezzi”, “Non ho tempo devo andare”, “Sexus”, “Prendi il copione e scappa” e “Se non ti avessi conosciuto” due atti scritti e diretti da Prestieri, aggiudicandosi una nomination come miglior attore non protagonista nella rassegna dedicata al grande “Scarpetta” al Teatro Troisi.

 

  • 2011 – “L’anno che verrà” il capodanno italiano su Rai Uno condotto da Mara Venier e Pino Insegno.

 

  • 2011 – “ I migliori anni” per festeggiare i dieci anni del successo di “turuturu” condotto da Carlo Conti

 

  • 2012 – Musical “Aria di napoli” scritto e diretto da Massimo Abbate, Musical “Mariuole Mariuò” scritto e diretto da Angelo Rojo Mirisciotti.

 

  • 2013 – Musical “Naplexpress – La vera storia de O’ sole mio” scritto e diretto da Rino Giglio e Mauro Palumbo.

 

.